alt
alt
Florence
alt
Art at Site 	www.firenzearte.nl	Giuseppe	Penone	Prospettiva Vegetale
Artist:
Title:
Year:
Adress:
Website:

Giuseppe Penone

Prospettiva Vegetale

2014
Giardino di Boboli (temporary)
Website
www.zoomedia.it:
Nell'immagine l'artista Giuseppe Penone mentre spiega il rapporto delle sue opere con l'ambiente e la natura del Giardino di Boboli; Penone descrive la scelta dei materiali e i significati che caratterizzano le sue opere, alcune create appositamente per questa iniziativa fiorentina. Opere d'arte che delineeranno un esclusivo percorso artistico che unirà il Giardino di Boboli e il Forte Belvedere; Un percorso con continue interazioni tra le sculture, la natura, le architetture, le strutture del giardino e del Forte Belvedere e sullo sfondo, la città, attuale ma con tutti i suoi richiami storici. Un dialogo dalle nuove sensazioni e dalle molteplici prospettive nella continuità inedita tra parco storico di Boboli e Forte di Belvedere che riapre per il secondo anno.
Nell' Anfiteatro del Giardino di Boboli
Una prima presentazione di "Prospettiva vegetale", iniziativa che si terrà dal 5 luglio al 5 settembre 2014, è avvenuta in una fase preparatoria dell'esposizione: la collocazione della prima scultura bronzea "Luce e ombra" nel viale centrale, un po' in salita voltando le spalle all'antichissimo obelisco egizio dell'Anfiteatro ideato dal Tribolo.
Dopo la posa in opera di "Luce e ombra", con Giuseppe Penone, artista torinese di fama internazionale che arriva a Firenze dopo la mostra nei giardini della Reggia di Versailles e l'impianto di opere permanenti alla Venaria di Torino, hanno presentato l'iniziativa i rappresentanti degli enti promotori: Sergio Givone, Assessore, per Comune di Firenze e Cristina Acidini, per la Soprintendenza del Polo Museale fiorentino. Sono intervenuti i curatori della mostra: Arabella Natalini e Sergio Risaliti e il responsabile del giardino di Boboli: l’architetto Mauro Linari.
Translation:
In the image the artist Giuseppe Penone and explains the relationship of his work with the environment and nature of the Boboli Gardens; Penone describes the choice of materials and the meanings that characterize his works, some created specifically for this initiative from Florence. Artworks that outline a unique artistic path that will combine the Boboli Gardens and Fort Belvedere; A path with continuous interactions between the sculptures, nature, architecture, Garden structures and the Forte Belvedere and the background, the current town but with all its historical references. A dialogue from new sensations and from multiple perspectives in the new continuity between the historical Park of Boboli Gardens and Fort Belvedere which reopens for the second year. In the Amphitheatre of the Boboli Gardens, a first presentation of "vegetable" Perspective, which will be held from July 5 to September 5, 2014, came in a preparatory phase of the exhibition: the placement of the first bronze sculpture "light and shadow" in Central Avenue, slightly uphill turning your back to the ancient Egyptian obelisk of the Amphitheater designed by Tribolo.
After the installation of "light and shadow", by Giuseppe Penone, internationally renowned artist from Turin to Florence after the exhibition in the gardens of the Palace of Versailles and the implantation of permanent works at Venaria in Turin, presented the initiative entities ' representatives: Sergio Givone, Councillor for the city of Florence and Cristina Acidini, for the Superintendence of the Polo Museale fiorentino. There were the curators of the exhibition: Arabella Natalini and Sergio Risaliti and Boboli Gardens: the architect Mauro Linari.