alt
alt
Florence
alt
Art at Site 	www.firenzearte.nl	Raffaello	Romanelli	Monumento a Cosimo Ridolfi
Artist:
Title:
Year:
Adress:
Website:

Raffaello Romanelli

Monumento a Cosimo Ridolfi

1898
Piazza Santo Spirito
Website
www.palazzospinelli.org:
L'idea di un monumento a Cosimo Ridolfi (1794-1865) - illustre agronomo nonché più volte ministro del governo italiano, senatore del Regno e cofondatore della Cassa di Risparmio - fu lanciata attorno al 1887 dall'Accademia dei Georgofili (della quale Cosimo Ridolfi era stato presidente dal 1842 fino alla sua morte nel 1865), che individuò nello scultore Raffaello Romanelli l'artista a cui affidare l'impresa (sulla base del modello in gesso presentato e ancora conservato presso l'Accademia dei Georgofili) e nella basilica di Santa Croce il luogo dove collocare la scultura. Il progetto iniziale prevedeva probabilmente una fusione, come suggerisce anche la presenza di una patina color bronzo presente sul modello, evidentemente poi scartata per la non disponibilità della somma necessaria al lavoro. Ugualmente mutò il luogo di collocazione, individuato appunto nella piazza di Santo Spirito (in posizione decentrata, per quanto il comitato e l'artista desiderassero una posizione centrale alla piazza, con conseguente rimozione della fontana), prossima a quella che era stata la casa del nostro, in via Maggio all'attuale civico 15 (si veda). Terminata nel 1893, per le difficoltà a reperire i fondi per il trasporto e la costruzione del basamento, l'opera fu inaugurata (nonostante l'iscrizione dedicatoria riporti la data del 1896) solo il 4 marzo del 1898, con grande concorso di folla e di varie autorità, grazie a una sottoscrizione fra gli abitanti del quartiere.
Translation:
The idea of a monument to Cosimo Ridolfi (1794-1865)-eminent agronomist and several times Minister of the Italian Government, Senator of the Kingdom and cofounder of the Cassa di Risparmio-was launched around 1887 by the Accademia dei Georgofili (of which Cosimo Ridolfi was President from 1842 until his death in 1865), which identified in the sculptor Raffaello Romanelli to whom to entrust the company (based on the plaster model presented and still preserved at the Accademia dei Georgofili) and in the basilica of Santa Croce the place where to place the sculpture. The initial project was probably a merger, as also suggests the presence of a bronze patina on this model, obviously then discarded for the non-availability of the sum needed to work. Also changed its place of location, located in the piazza di Santo Spirito (decentralized position as far as the Committee and the artist wanted a central location to the square, resulting in removal of the fountain), next to what was the home of our own, but the current civic 15 May (see). Completed in 1893, the difficulties in raising funds for transportation and construction of the stand, the work was inaugurated (despite the dedicatory inscription bears the date of 1896) until 4 March 1898, with large crowds and competition of various authorities, thanks to a subscription among the inhabitants of the district.